Trascrizioni per banda

La Trascrizione per Banda a tutti gli effetti è una “elaborazione” del Brano proposto; il lavoro d’ingegno da parte del Compositore che trascrive, comporta l’inserimento di:

  • contrappunti,
  • accompagnamenti,
  • creazione della parte del Basso
  • concatenazioni armoniche intelligenti ad esempio evitando ottave e quinte parallele ecc.

In pratica, non basta Trascrivere la melodia e accordi del brano, spalmati nelle varie sezioni, ma bisogna applicare un’oculata gestione di equilibri sonori.

Per questo motivo la SIAE (dopo attento esame della Commissione preposta) accetta il deposito come “Elaborazione” e la fruizione delle Royalty; ovviamente se gli autori del Brano hanno accettato di concedere la Licenza….. allora è tutto OK.

Altrimenti bisogna aspettare il “pubblico dominio” (vedi archivio SIAE) dopo 70 anni dalla morte dell’ultimo autore o coautore (per la Francia sono 79).

Perciò è quasi impossibile ottenere i permessi di brani recenti :-))))

Non rimane altro che specificare molto bene al Corpo Bandistico che riceverà (dal Compositore/Trascrittore) la Nuova “strumentazione o elaborazione”, di segnare sul Borderò ESCLUSIVAMENTE gli autori che sono espressi nello spartito originale edito dalla Casa Editrice.

Sharwood